L'apparecchio, ideato dal medico e fisico olandese Jan Ingenhousz (1730-1799) per confrontare qualitativamente le conducibilità termiche di materiali diversi, è costituito da una vaschetta in ottone munita di manici in legno, che porta, fissate ad una parete, delle astine cilindriche orizzontali di quei materiali tutte uguali fra loro.
Nell'esemplare di cassetta di Ingenhousz che viene presentata qui la vaschetta, che è di ottone con manici di legno, ha un'altezza di 11 centimetri, una larghezza di 22 e una profondità di 10,5 centimetri ed è munita di otto astine cilindriche, tutte uguali fra loro (diametro 0,4 cm; lunghezza 8 cm) di argento, rame, ferro, zinco, stagno, piombo, legno e vetro indicate, sulla parete della vaschetta, con le scritte: Arg, Ram, Fer, Zin, Pio, Mar, Leg, Vet.


Bibliografia:
Daguin (1878), T. II, p. 144
Murani (1906), Vol. I, pp. 465, 473
Perucca (1949), Vol. I, p. 682
Poggendorff's Annalen, LXXXIX (1853), p. 1


  scheda successiva