Apparecchio costituito da un cerchio in rame (diametro 38 cm) su base di ottone e legno (altezza complessiva 60 cm), con cinque sferette di ottone che possono scorrere lungo dei sottili fili metallici tesi, uno, lungo il diametro verticale e, gli altri, lungo delle corde aventi l'estremo alto in comune con il diametro verticale. Una pinzetta a molla consente di mantenere ferme negli estremi alti delle corde tutte le palline che, lasciate cadere simultaneamente, raggiungono l'estremo basso della rispettiva corda pure simultaneamente. Esse si muovono di moto naturalmente accelerato; ma, mentre quella che cade lungo il diametro è soggetta all'accelerazione di gravità le altre sono soggette ad accelerazioni che sono le componenti dell'accelerazione di gravità lungo le rispettive corde.
Poiché ciascuna corda è la proiezione del diametro verticale lungo la direzione della corda stessa, il rapporto fra il cammino percorso e l'accelerazione è lo stesso per tutte le palline e, per la legge del moto naturalmente accelerato, anche il tempo impiegato deve essere lo stesso.



scheda precedente  scheda successiva