L'apparecchio è costituito da due ampolle di vetro di forma sferica (diametro 4,2 cm) contenenti alcool, comunicanti mediante un tubo capillare (lunghezza 19,5 cm) e viene costruito riempiendo entrambe le ampolle per circa un quarto con un liquido avente bassa tensione di vapore, come l'alcool. Dopo aver fatto bollire il liquido per il tempo necessario perché i vapori sviluppati durante l'ebollizione trascinino fuori tutta l'aria contenuta, l'apparecchio viene chiuso alla fiamma nella parte mediana del capillare. In questo modo all'interno delle ampolle agisce solo la tensione di vapore del liquido. Tenendo l'apparecchio con le due ampolle verso l'alto il liquido si porta in esse allo stesso livello; ma, se si racchiude una di esse nel palmo di una mano, è sufficiente il calore che questa le fornisce per generare una tensione di vapore che spinge tutto il liquido nell'altra, determinando una violenta ebollizione.


Bibliografia:
Ganot (1864), p. 254


scheda precedente  scheda successiva