L'eolipila ad alcool è il più vecchio apparecchio per attivare una fiamma mediante un violento getto d'aria e veniva utilizzata, anche nei gabinetti di Fisica, per piegare e soffiare il vetro.
L'esemplare che viene presentato qui è tutto in ottone (altezza 27 cm) ed è costituito da un fornellino ad alcool posto all'estremità di una colonnina che poggia su un basamento quadrato (lato 9,2 cm) appesantito, per ragioni di stabilità, con una lastra di piombo. Sopra il fornellino è sospeso un serbatoio sferico (diametro 7,5 cm) per alcool, mediante un tubo ricurvo avvitato nella parte superiore della sfera e regolato in modo che l'estremo libero, che è assottigliato, cada sopra la fiamma.


Bibliografia:
Daguin (1878), T. II, p. 548
Turner (1983), p. 124


scheda precedente  scheda successiva