Campana di cristallo (apertura 34 cm; altezza 30 cm) sospesa, mediante una ghiera in ottone, ad un sostegno in legno costituito da un arco sostenuto da due colonne ben tornite su una base rettangolare (51 cm x 24 cm). La sua altezza complessiva è di 57 centimetri. Un martelletto munito di vite di regolazione, posto all'estremità di una sottile lamina d'acciaio fissata all'arco di sostegno, cade in prossimità della parte bassa della campana.
Di qualità estetiche eccellenti, veniva utilizzata per dimostrare che i suoni sono prodotti da corpi in vibrazione. Infatti se per mezzo di un archetto da violino si pone in vibrazione la campana, e mediante la vite di regolazione si avvicina il martelletto, si sente il rumore caratteristico generato dagli urti fra le pareti della campana ed il martelletto. Poiché questo è fissato al sostegno ciò dimostra che le pareti della campana vibrano.


Bibliografia:
Daguin (1878) T. I, p. 511
Jamin (1887), T. III, p. 2
Murani (1906), Vol. I, p. 355
Privat Deschanel (1869), p. 791


  scheda successiva