Collegando uno dei due elettrodi ad uno dei poli di una macchina elettrostatica la sfera si pone lentamente in rotazione nel verso in cui i due elettrodi sono diretti; ciò è dovuto al fatto che la parte cilindrica dell'elettrodo polarizza la striscia della sfera di celluloide ad essa immediatamente vicina, creando una asimmetria; l'attrazione da parte della sferetta fa ruotare la sfera di celluloide nel verso che, lungo l'elettrodo, porta alla sferetta stessa.
Collegando i due elettrodi ai poli di una macchina elettrostatica, per la loro azione concorde, la sfera di celluloide si pone in rotazione così rapida da apparire uniformemente colorata. Se i due elettrodi vengono diretti in verso opposto, collegandoli ai poli della macchina elettrostatica la sfera di celluloide non ruota.


scheda precedente  scheda successiva